Rievocato il Miracolo di San Paolino

LUCCA - Con i tradizionali colpi di cannone per rievocare il miracolo di San Paolino sono iniziate le celebrazioni del Santo patrono di Lucca, che culmineranno con il Palio della balestra tra i terzieri della città.

-

Come da tradizione, è stata la gazzarra di San Paolino, rievocazione del cosiddetto miracolo avvenuto nel 1664, ad aprire le celebrazioni per il Santo Patrono, celebrazioni che si concluderanno con il Palio della balestra tra i terzieri cittadini. A mezzogiorno, dalla cannoniera del baluardo San Donato, le riproduzioni dei cannoni della compagnia Historica Lucensis hanno sparato a salve, per ricordare l’evento considerato miracoloso, anche se recenti studi avrebbero dato una lettura differente dei fatti, imputando l’assenza di feriti seguita allo sparo, alla scarsa efficacia dell’artiglieria lucchese, che sarebbe stata quindi celata ai fiorentini con lo stratagemma dell’evento miracoloso. Alla rievocazione ha preso parte anche il sindaco Alessandro Tambellini e molti turisti e bambini delle scuole che hanno assiepato il baluardo. I figuranti della compagnia hanno riprodotto fedelmente tutti i gesti e gli ordini impartiti così come venivano eseguiti all’epoca dei fatti, aggiungendo suggestione all’intera rappresentazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento