Profughi, di nuovo pieno il campo della Croce Rossa; la Prefettura lavora per distribuirne 70

LUCCA - E' di nuovo pieno il Campo della Croce Rossa a Lucca destinato all'accoglienza dei profughi. I richiedenti asilo attualmente ospitati alle Tagliate sono 206. La Prefettura sta lavorando per alleggerire il campo e distribuire 70 immigrati sul territorio provinciale.

-

Ambienti della Prefettura hanno confermato che stavolta i profughi arriveranno anche a Pietrasanta, nonostante il no, ribadito anche giovedì dal sindaco Mallegni. Dovrebbero essere però 40 e non 70 ed il sito non sarà quello del parcheggio vicino al terminal bus. Di più, al momento, non filtra da Palazzo Ducale.

Per quanto riguarda Seravezza invece il prefetto Giovanna Cagliostro ha incontrato una delegazione di cittadini accompagnati dal sindaco Riccardo Tarabella, dopo le preoccupazioni manifestate dai residenti nei giorni scorsi. E’ stato confermato che la sistemazione di circa 30 richiedenti asilo nelle tende sistemate nel cortile della Croce Rossa a Ripa di Seravezza sarà solo provvisoria, per un periodo che si aggira intorno alle due settimane. Poi i profughi saranno distribuiti in altre zone.

Intanto, stanno per arrivare a Badia Pozzeveri i 15 profughi destinati al Comune di Altopascio. Nei pressi dell’abitazione sono comparsi alcuni striscioni contrari all’arrivo dei richiedenti asilo, definiti clandestini. La casa è stata messa a disposizione di un privato ed i migranti saranno gestiti dalla Cooperativa Odissea.

Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Montecarlo, Fantozzi, tacciando il comune di Altopascio di ipocrisia e pressapochismo e invitando il sindaco D’Ambrosio a allontanare i profughi dal confine con Montecarlo.

Gli ha risposto la D’Ambrosio, accusandolo di razzismo strisciante. “Ci dica Fantozzi a quale distanza di sicurezza devono stare i profughi dai suoi confini” ha detto la sindaco.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.