Istituzioni e sindacati insieme per salvare i lavoratori SNAI

PORCARI - Istituzioni e sindacati decisi a difendere i 64 posti di lavoro a rischio alla Snai di Porcari. Questa la volontà emersa nel corso della trasmissione "Dido" di ieri sera.

-

In studio e in collegamento dal comune i rappresentanti del Comune di Porcari e dei lavoratori, che hanno parlato dell’inaspettato atteggiamento di chiusura di una società alla quale Porcari ha dato sempre la possibilità di espandersi e che comunque basa la propria attività su una concessione pubblica. E che quindi non può permettersi di essere indifferente alle esigenze del territorio.
Mentre si attende una presa di posizione del governo, dopo le interpellanze dei parlamentari Mariani e Marcucci, i sindacati nel prossimo incontro fissato con l’azienda per lunedì prossimo chiederanno l’adozione dei contratti di solidarietà.
Nel corso della trasmissione l’ex patron della Snai, Maurizio Ughi, pur non potendo garantire nessuna certezza, ha detto che, qualora ci fossero esuberi, si impegnerà a trovare loro una nuova occupazione presso altri concessionari di scommesse, quindi concorrenti della Snai.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento