Profughi, la prefetto Cagliostro chiede ai sindaci del ‘no’ di parlare in consiglio comunale

LUCCA - Domani, martedì 15 novembre, Giovanna Cagliostro parteciperà a Lucca al consiglio comunale convocato sul tema dell'accoglienza. Ma la prefetto si aspetta un analogo invito dai sindaci di Pietrasanta e Montecarlo.

-

 

I sindaci che non accolgono i profughi? Mi aspetto di poter parlare con loro in un consiglio comunale aperto. Lo ha detto il prefetto Giovanna Cagliostro a NoiTv, a margine della trasmissione “Parlando con” di Sergio Talenti.

Nei giorni scorsi il Prefetto, insiemi ai colleghi di tutta Italia, è stato ricevuto dal presidente della Repubblica Segio Mattarella, che ha ribadito come la chiave di volta della buona accoglienza sia la collaborazione tra Prefetture, sindaci e cittadini.

Il Prefetto è già stato invitato in consiglio comunale a Lucca, amministrazione che ha già accolto un notevole numero di profughi. Ma adesso si aspetta analoghi inviti dal sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni e da quello di Montecarlo, Vittorio Fantozzi.

L’arrivo dei profughi intanto continua. All’inizio dell’anno la Prefettura era riuscita a ridurre a 80 il numero degli ospiti al campo di accoglienza della Croce Rossa alle Tagliate. Ma adesso i profughi sono tornati ad essere 220, e a giorni ne arriveranno altri 11. Nel frattempo la Prefettura, nel corso di quest’anno ha sistemato circa 900 profughi nelle strutture sparse sul territorio provinciale.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.