George Michael, quella sera a Lucca; il ricordo di Mimmo D’Alessandro

LUCCA - Era la sera del 20 luglio del 2007 quando al Porta Elisa di Lucca arrivò George Michael uno dei principi del pop degli ultimi decenni. A portarlo da noi era stato Mimmo D’Alessandro, che sudò le proverbiali sette camice sia per convincere il cantante inglese ad esibirsi allo stadio, sia per organizzare l’evento.

-

Solo alle 17.30 di quel giorno, poche ore prima dell’inizio del concerto, l’allora sindaco Favilla firmò il via libera per l’utilizzo del Porta Elisa. In 13mila lo attesero allo stadio e lui ripagò le attese, con un concerto perfetto.

“George era persona straordinaria – ricorda adesso D’Alessandro – un artista eccezionale ed un uomo buono e sensibile, che ha fatto molta opere di beneficienza e solidarietà senza mai rendere pubbliche queste sue iniziative”.

“E tra l’altro il giorno del concerto – dice ancora D’Alessandro – George Michale venne accompagnato per un giro turistico a Lucca ed apprezzo moltissimo le bellezze del cenro storico”.

“La sua scomparsa è stata una tragedia inaspettata – conclude D’Alessandro – che lascia un grande vuoto nel mondo della musica”. E che chiude, speriamo, uno anno orribile per la musica leggera, segnato dall’addio a tanti artisti che si sono esibiti anche al Summer Festival, come David Bowie, Glenn Frey degli Eagles e Leonard Choen.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento