Tre novità nella Lucchese anti-Como; Maini, Raffini e…D’Auria

CALCIO LEGA PRO - Galderisi ritocca la Lucchese in vista della gara interna di domenica (ore 14,30) contro il Como. Maini al posto dello squalificato Dermaku in difesa mentre Raffini (nella foto) partirà titolare al centro dell'attacco. Probabile spazio anche all'estroso D'Auria. Il 10 aprile 2005 la Lucchese battè il Como 1-0 con una spettacolare rete di Toni Carruezzo.

-

 

Beh a vederlo palleggiare così uno vorrebbe poter tornare indietro di 20-25 anni e magari averlo ancora in campo. Piede ancora morbido, educato come si dice in gergo, quello di Beppe Galderisi al seoclo Nanu. Oggi, però, Galderisi fa l’allenatore della Lucchese e ha il compito di rilanciare una squadra che dopo un bel periodo da qualche settimana pare essersi un pò smarrita e involuta. Così il tecnico rossonero prepara con ancora maggiore scrupolo la delicata (sì perchè tale è diventata) gara interna con il Como. Lucchese che non vince da oltre un mese (3-1 al Tuttocuoio) e che nel frattempo ha messo insieme la miseria di due soli punti in qiattro partite cui va aggiunto il punto di penalizzazione arrivato puntuale come una sentenza. Ne consegue che la classifica è ancora relativamente tranquilla anche se non bisognerà concedersi altre e troppe pericolose distrazioni. Una bella vittoria sui lariani scaccerebbe di fatto cattivi pensieri. Così Galderisi prepara qualche novità rispetto alla formazioen battuta domenica scorsa a Tivoli dalla Lupa Roma. Tre sono le varianti sul tema. La prima, socntata, riguarda l’impiego di Maini al centro della difesa al posto dello squalificato dermaku. L’altra consiste nel lancio, satvolta dal primo minuto, del giovane centravanti Raffini con relativo arretramento alla trequarti di Fanucchi. La terza, ancora non certissima. potrebbe riguardare l’impiego dell’estroso e funambolico D’Auria che si gioca una maglia con De Feo. La rifinitura di sabato servirà a sciogliere gli ultimi dubbi.

Infine il pallone racconta che il Como torna a Lucca dopo quasi 12 anni. Era il 10 aprile 2005 e quel giorno sotto la pioggia ne scaturì un match non esaltante che vide la Lucchese attaccare e il Como agire di rimessa. Quando sembrava ormai che lo 0 a 0 fosse scritto e sancito, Cribari Binho (da poco entrato in campo) effettuò un cross dalla destra sul quale Carruezzo si avvitò in questo modo per il punto della vittoria ed una rete in mezza rovesciata di rara bellezza.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento