Muore in bicicletta travolto da un camion

PORCARI - Un cicloamatore che stava percorrendo in bicicletta via Lazzareschi a Porcari è morto questa mattina dopo essere stato travolto da un camion. Entrambi i mezzi stavano stavano viaggiando nella stessa direzione.

- 2

Tragedia in via Lazzareschi a Porcari. Un cicloamatore di 84 anni, Waldo Cannone, di Lucca, pensionato, è morto dopo essere finito sotto le ruote di un camion che stava transitando nella sua stessa direzione di marcia.

Il fatto è avvenutonella zona del depuratore. Secondo una prima ricostruzione dei fatti operata dalla Polizia Municipale di Porcari, il cicloamatore, che proveniva da via del Frizzone, aveva appena imboccato la strada e stava proseguendo in direzione dell’ingresso di Aquapur quando è stato affiancato dal camion che ha iniziato a sorpassarlo. E’ stato allora che in qualche modo, forse agganciato dal mezzo, il pensionato ha perso l’equilibrio ed è finito sotto le ruote del camion. L’anziano non ha avuto scampo ed è morto sul colpo.

E’ stato dato subito l’allarme e sul posto è arrivata la Misericordia di Montecarlo. Era stato allertato anche il Pegaso ma si è capito che purtroppo l’intervento dell’elisoccorso non era più necessario.

Waldo Cannone abitava a San Concordio e nonostante l’età praticava ancora il ciclismo.

Per consentire i rilievi dell’incidente è stato necessario bloccare l’accesso alla strada, particolarmente stretta ed abitualmente percorsa da mezzi pesanti.

 

Commenti

2


  1. Un morto deve sempre essere rispettato. Ma forse bisognerebbe capire se da una certa età dove la patente dell’auto è quasi impossibile forse bisognerebbe limitare anche altri mezzi di trasporto. Purtroppo è facile sentirsi dire. . Ma in bicicletta che danni vuoi che faccio. I problemi quando arrivano ha volte poi troppo tardi.


    • Una morte è sempre una morte. Non sapremo mai bene come sono andate le cose e responsabilizzare un anziano che ancora fa attività fisica a 84 anni mi sembra un po’ eccessivo. Reputo che i mezzi di trasporto, anche se non sempre colpevoli, abbiano gioco forza il famoso coltello dalla parte del manico. Una sbandata di una bici non crea danno ad un mezzo, viceversa si.
      Buona Domenica

Lascia un commento