Emergenza siccità, allarme di Coldiretti: “Crollo delle produzioni fino al 70%”

VERSILIA - E' allarme siccità anche in provincia di Lucca. Le zone più colpite dagli effetti del gran caldo di giugno sono la Piana e le campagne della Versilia Nord, dove l'aridità del terreno sta mettendo a rischio numerose produzioni tipiche del territorio.

-

 

“La situazione è davvero critica.” – denuncia la Coldiretti provinciale. “Che si tratti di coltivazioni estensive o in serra, l’emergenza idrica sta mettendo in ginocchio le imprese con un crollo delle produzioni fino al 70%.”

Soffrono le coltivazioni di mais della Lucchesia, ma a rischio ci sono sopratutto le produzioni di olio e vino.

La speranza si chiama pioggia. Le prime precipitazioni, stando alle previsioni del Consorzio Regionale Lamma, sono previste le prime piogge con temporali tra giovedì e venerdì prossimo. E dal primo luglio è atteso un discreto calo delle temperature. Intato alcuni comuni della Versilia, come Pietrasanta e Forte dei Marmi, hanno già emesso le ordinanze anti-spreco: vietato utilizzare l’acqua potabile per lavare l’auto, irrigare il giardino o riempire piscine e piscinette.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.