Panchina Ghiviborgo, una poltrona per tre: Pascucci, Fanani e Venturi

CALCIO D - Dopo una soffertissima salvezza il Ghiviborgo programma il secondo campionato in serie D. Primo nodo da sciogliere il nome dell'allenatore. Oltre a Pascucci sono in lizza anche Fanani e Venturi. Da lì partira la costruzione della squadra. Proseguono i lavori del nuovo stadio che sarà pronto a novembre.

-

 

Saranno tre le squadre della provincia di Lucca in lizza nel prossimo campionato di serie D. Viareggio, il neopromosso Seravezza divenuto nel frattempo Seravezza-Pietrasanta, e il Ghiviiborgo sul quale soffermiamo la nostra attenzione. Dopo una soffertissima salvezza e una stagione dove si sono alternati ben tre allenatori, la squadra della Mediavalle del Serchio è pronta a rilanciare la sfida. In tal senso il primo nodo da sciogliere sarà quello dell’allenatore. Notizie importanti e ufficiali dovrebbero giungere già nel corso di questa settimana dopo che la società avrà operato un’oculata e attenta scelta. Sono tre i candidati a sedersi sulla panchina biancorossoazzurra. Carlo Pascucci, che ha portato la squadra alla salvezza, Pacifico Fanani, e qui si tratterebbe di un ritorno, e Simone Venturi, la new entry, ultima stagione al Montecatini Valdinievole e al momento forse il favorito anche perchè costituirebbe la vera novità e la voglia di riallacciarsi ad un nuovo progetto. Chiaro che solo dopo la scelta del tecnico si potrà parlare di mercato e di acquisti. Fondamentalmente l’idea è quella di allestire una squadra in grado di mantenere la categoria senza troppi patemi d’animo. Rodolfo Marracci assumerà il ruolo di D.G. mentre si vorrebbe mantenere Corrado Ferracuti comunque all’interno della staff. Procedono infine i lavori al nuovo stadio che sorgerà a Ghivizzano laddove era il vecchio e mitico Carraia. L”impianto, che avrà una capienza di mille spettatori, sarà pronto però solo a novembre e questo costringerà a giocare le prime gare casalinghe ancora in campo neutro. Forte dei Marmi, Montecatini, ma soprattutto Saltocchio, le opzioni al vaglio della società.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.