Scattato il divieto di accensione fuochi

PROVINCIA DI LUCCA - E' scattato da poche ore, anche in provincia di Lucca, il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali.

-

 

L’anticipo del periodo di divieto rispetto alla data stabilita del 1 luglio è stato deciso dalla Regione poiché il rischio di innesco e propagazione di incendi boschivi risulta già alto nelle zone centro-meridionali del territorio regionale. Inoltre le previsioni meteo parlano di bel tempo e temperature al di sopra dei valori medi almeno fino alla seconda decade del mese.

Oltre al divieto di abbruciamento di residui vegetali, nel periodo a rischio il regolamento vieta qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno delle aree attrezzate.

La mancata osservanza delle norme di prevenzione comporta l’applicazione di pesanti sanzioni previste dalle disposizioni in materia.

Rimane invece invariata, al momento, la data di scadenza del periodo a rischio, stabilita dalla normativa regionale al 31 agosto per tutta la Toscana.

I cittadini sono inviatati a segnalare tempestivamente eventuali focolai al numero verde della Sala operativa regionale 800 425 425 o al 115 dei Vigili del Fuoco.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento