Gesam Le Mura, manca un’americana; nostalgia di Francy Dotto

BASKET A1 DONNE - Dopo l'ingaggio di Porsha Roberts manca solo un tassello per completare il roster del rinnovato Gesam Le Mura campione d'Italia. Intanto tra le partenze forse una delle più dolorose è stata quella di Francesca Dotto approdata allo Schio. La play maker della Nazionale italiana ricorda Lucca con tanta nostalgia.

-

 

Fosse dipeso da lei, nessun dubbio che avrebbe continuato ad indossare la maglia del Gesam Le Mura Lucca. Ma le vie del basket e di un contratto importante che le è stato offerto da Schio, e al quale non poteva rinunciare, l’hanno portato via dalla città delle mura. Francesca Dotto, più semplicemente Francy, è senza dubbio una delle partenze più dolorose e pesanti, anche dal punto di vista tecnico, che la squadra lucchese può lamentare in questa estate di profondi cambiamenti. Strano a dirsi ma a 70 giorni dallo storico scudetto dello scorso 7 maggio pare passato un secolo. La Dotto, play della Nazionale, e con davanti una carriera a dir poco luminosa, ha trovato a Lucca l’ambiente giusto per crescere e per consacrarsi come una delle stelle del basket femminile italiano. Il pubblico del Palatagliate l’aveva eletta a propria beniamina e non la dimenticherà così come lei non si scorderà dei magnifici anni lucchesi e di un titolo tricolore che non avrà eguali. Ne siamo certi. Intanto dopo l’arrivo di Porsha Roberts il roster del Gesam Le Mura del neo coach Loris Barbiero è quasi completato. In realtà manca ancora un tassello molto importante, ovvero la seconda americana che dovrà essere di peso, in tutti i sensi. Un centro in grado di catturare rimbalzi e farsi sentire nell’area pitturata. Il DS Lidia Gorlin l’ha già indentificata: attendiamo l’ufficializzazione nei prossimi giorni. Fra meno di un mese, il 16 agosto, inizierà la preparazione e a quel punto la squadra dovrà essere completata. Ci sarebbe da difendere uno scudetto. non sarà facile, ma l’obiettivo è di rimanere ai vertici del basket nazionale. Sarebbe già una magnifica vittoria.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento