Lopez disperato, anche De Vena rischia di saltare il Siena

CALCIO C - Ancora tanta sfortuna per la Lucchese che a Siena rischia di dover fare ameno anche dell'attaccantei De Vena, uno degli elementi più in forma del complesso rossonero. Scelte quasi obbligate per il tecnico che potrebbe far esordire il neoacquuisto Magli al centro della difesa. Sabato la rifinitura.

-

Lucchese pronta a scendere in campo e stavolta per i tre punti che valgono di un campionato di serie C che si profila lungo, avvincente e ricco di insidie ma anche foriero di tante sfide affascinanti. Basti ricordare gli attesi derby toscani, soprattutto con Pisa, Livorno, Pontedera, Carrarese e Pistoiese. Avesse tempo Lopez si farebbe una giratina dalle parti di Lourdes visto che alle già numerose assenze, tra squalifiche e infortuni, rischia concretamente di aggiungersi anche la pesante defezione di Alessandro De Vena, l’attaccante più prolifico del precampionato e senza dubbio uno degli uomini più in forma del complesso rossonero. Una contrattura rischia infatti di fargli saltare la gara di domenica sera a Siena dove peraltro Lopez dovrà già fare i salti mortali per mettere insieme undici giocatori e uno scheramento in grado di opporsi alla quotata compagine senese di mister Mignani. Arduo al momento ipotizzare lo schieramento con cui la Lucchese calerà al Franchi anche nel modulo che potrebbe variare dal 3-4-1-2 al 3-5-2. Ricordiamo che la Pantera dovrà fare ameno di Tavanti, Fanucchi e Nolè squalificati (ma il capitano è anche inforutnato) e di Cecchini che si potrebbe rivedere ma solo in panchina. Insomma un bel problema. Il pallone racconta che il 6 febbraio 2016 la Lucchese affrontò la trasferta di Siena, anche allora sulla panchina c’era Lopez. Finì 2 a 1 per i padroni di casa della Robur i quali, dopo aver fallito un calcio di rigore con Saba che colpì il montante, si portarono in vantaggio con Cori. Nella ripresa il pareggio della Lucchese, invero molto bello di Nino Ashong, uno che non ha lasciato grande traccia a Lucca, con una rasoiata di sinistro, Ma nel finale furono ancora i bianconeri senesi a cogliere il punto del 2 a 1 e della vittoria grazie a Cedric e alla complicità di un Di Masi non in grande serata. La Pantera si sarebbe rifatta da lì a pochi mesi, ma quella è un’altra storia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento