Lucchese alla prova del Siena senza quattro pedine fondamentali

CALCIO C - E' iniziata la settimana che porterà la Lucchese alla trasferta di Siena e al debutto in campionato. Una gara che non nasce sotto i migliori auspici per mister Lopez che sarà privo di alcuni elementi-chiave dello scacchiere rossonero. Tavanti, Fanucchi, Cecchini e Nolè non saranno infatti tra i protagonisti della sfida del Franchi. Spazio ai giovani Baroni, Bragadin e Russo.

-

 

Ora il campionato, che si chiama di nuovo serie C, è davvero dietro l’angolo. Domenica prossima scatterà infatti il torneo 2017/2018 che vedrà la Lucchese di scena sul campo del Siena nel primo di tre derby intensi e difficili, complicati e ricchi di insidie. Tra l’altro solo giovedì conosceremo il resto del calendario. Una alla volta direbbe, anzi avrà pensato anche il buon Giovanni Lopez. In effetti il tecnico rossonero non si fascia la testa, non è nel suo stile, ma sa che l’abbrivio stagionale sarà tutt’altro che semplice. La Pantera è infatti chiamata alla difficile trasferta di Siena che già così non si profila proprio una passegiata e che è resa ancora più ostica dalle ridondanti assenze cui la Lucchese deve far fronte. Tra infortuni e squalifiche, residue dello scorso anno, sono diversi i giocatori costretti a  dare forfait. Quattro addirittura i titolari, o presunti tali, che parlare di una Lucchese rabberciata non è assolutamente esagerato. Li citiamo in ordine sparso: Fanucchi, Tavanti, Nolè e Cecchini. I primi due sono squalificati e quindi li rivdremo la settimana sucessiva nella gara interna con il Pontedera mentre sul conto del capitano e del forte laterale sinistro ci vorrà ancora un pò di pazienza. Assenze pesanti cui Lopez si prepara a porre rimedio con qualche aggiustamento. La settimana è appena gli albori e di giorni al match ne mancano ancora diversi ma Espeche laterale di centrocampo è qualcosa più di una ipotesi e per i resto troveranno spazio anche elementi come Baroni, Bragadin e Russo. Giovani su cui puntare e porre la massima fiducia e per i quali il banco di prova-Siena sarà importante per capire di che pasta sono fatti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento