Viareggio: 40 arresti e 60 espulsioni effettuati dalla polizia durante l’estate

VIAREGGIO - 4600 persone identificate, 1850 veicoli controllati, circa 40 arresti e 60 espulsioni dal territorio italiano: è davvero impressionante il bilancio dei controlli della polizia nei mesi di luglio ed agosto nell’ambito di una maxi operazione di sicurezza che ha riguardato Viareggio.

-

 

Gli agenti si sono concentrati sulle aree più sensibili della città, come la stazione, le pinete di ponente e di levante e l’area della stazione di Torre del Lago. Le operazioni di polizia condotte tra le pinete, piazza Dante e Torre del Lago, in particolare, hanno portato a vagliare diverse posizioni di soggiorno da parte dell’ufficio immigrazione, per poi avviare le pratiche di espulsione. E, in particolare, tra i mesi di giugno e settembre sono stati espulsi più di 60 cittadini non comunitari.

Durante le operazione in pineta, la polizia ha tratto in arresto 6 spacciatori stranieri, mentre altri 31 sono stati arrestati nel resto della città, dalla squadra Volanti e dalla squadra anticrimine del commissariato. 101 persone sono state denunciate, 10 sono state segnalate come assuntori di sostanza stupefacenti e 17 fogli di via obbligatori con divieto di tornare del comune di Viareggio nei confronti di soggetti che annoveravano numerosi pregiudizi e precedenti di polizia in materia di furto e spaccio di stupefacenti.

Il fermo che ha destato maggior clamore mediatico, come ricordato dal Questore, ha riguardato l’intervento della polizia giudiziaria nei confronti di due uomini di origini marocchine, per violenza sessuale ai danni di una loro connazionale, il 29 luglio scorso.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento