Cassazione su Bulldog: condanne prescritte ma i risarcimenti rimangono

ROMA - Dopo la sentenza dello scorso luglio che prescriveva i reati per i componenti del gruppo ultras di destra Lucca Bulldog, oggi la Cassazione ha chiarito che sono fatti salvi i risarcimenti per le loro vittime.

-

In sostanza la Suprema Corte ha confermato l’accusa di associazione per delinquere per i tredici tifosi, nonostante la prescrizione dei reati, colpevoli di aver inseguito e picchiato selvaggiamente giovani di posizione politica opposta. Gli imputati dovranno comunque risarcire le vittime dei loro agguati, alcune delle quali hanno riportato lesioni gravi come traumi cranici e fratture scomposte, perché la Cassazione ha fatto salve le prescrizione agli effetti civili. I “Bulldog” erano stati condannati sia in primo grado dal Tribunale che in secondo grado dalla Corte di Appello.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento