Sindaco caduto, il sindacato dei Vigili del fuoco: “Il 118 doveva chiamare noi”

CAMPORGIANO - Il sindacato autonomo dei Vigili del Fuoco, Conapo, attacca il 118 per la gestione dei soccorsi del sindaco di Camporgiano Francesco Pifferi, caduto mentre era alla ricerca di funghi.

-

Secondo il segretario lucchese del sindacato, Nicola Todaro, il 118 avrebbe dovuto allertare i Vigili del Fuoco, cioè il corpo dello Stato preposto al soccorso tecnico urgente, e non il Soccorso alpino.

Invece, il risultato, dice ancora Todaro, è stato che sono state attivate inutilmente due eliambulanze che non sono riuscite a recuperare il sindaco. Alla fine Pifferi, dopo una lunga attesa, è stato trasportato con una normale ambulanza all’ospedale più vicino.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento