Antifascismo, grandissimo successo per gli appuntamenti con Murgia e Brinzi

LUCCA - Un vero successo, forse per certi versi inaspettato tanto che non sono mancate alcune polemiche per le persone costrette a rimanere fuori o per le lunghe code. E' quello registrato dal doppio appuntamento sotto il segno dell'antifascismo andato in scena a Lucca.

-

In San Girolamo, nel pomeriggio, l’incontro con Michela Murgia dal titolo “Sempre fascismo è”: la vincitrice del Premio Campiello 2010 ha proposto la sua visione della storia, centrando l’attenzione sui venti sempre più forti di fascimo ed estremismo che stanno soffiando sull’Italia e l’Europa.

La sera sul palcoscenico del Giglio Marco Brinzi ha presentato il monologo “Autobiografia di un picchiatore fascista”, tratto dall’omonimo libro di Giulio Salierno, che ripercorre, appunto, la biografia di un fascista, il punto di vista ideale, per Brinzi, per capire cosa possa muovere oggi le persone, soprattutto quelle più giovani, ad avvicinarsi, a giustificare e a riproporre un’ideologia tanto superata, e sconfitta dalla storia, violenta e antidemocratica. Vista l’altissima affluenza del pubblico, Brinzi ha replicato lo spettacolo per ben tre volte. Un successo inaspettato e così alcuni spettatori giunti alle 21 hanno dovuto attendere un paio di ore per assistere alla terza replica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.