Il Ghiviborgo che non ti aspetti; Seravezza, un bagno di umiltà

SERIE D - Il derby del Buon Riposo tra Seravezza e Ghiviborgo ha dato un verdetto inaspettato con la vittoria degli ospiti e la prima sconfitta stagionale dei padroni di casa. Esulta Venturi che ritrova la sua squadra mentre predica umiltà il tecnico versiliese Vangioni ribadendo che l'obiettivo è la salvezza.

-

 

Quello che non ti aspetti. Il calcio era e rimane affascinante anche per questo. La 12esima di andata proponeva il derby tra Seravezza e  Ghiviborgo. Sulla carta i padroni di casa lanciatissimi al vertice della classifica mentre gli ospiti parevano in netta difficoltà. Ebbene a sorpresa è stato proprio il Ghiviborgo di Simone Venturi ad imporsi per 2 a 0 grazie alle reti di Frati e Nottoli favorite anche da qualche svarione di troppo della difesa versiliese. Il Ghiviborgo non ha rubato nulla anzi ha giocato una gara molto attenta e di assoluta concentrazione riscattando così alcune sbiadite prove precedenti. Brusco risveglio, invece, e ritorno alla realtà per il Seravezza che ha perduto anche l’imbattibilità stagionale: ora l’unica squadra senza macchia è la capolista Ponsacco. A fine gara il tecnico dei verdeazzurri Walter Vangioni non ha peli sulla lingua.

Nel prossimo turno avversarie liguri. Il Ghiviborgo ospiterà l’ambiziosa Lavagnese allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca mentre il Seravezza sarà di scena sul campo dei genovesi del Ligorna in una trasferta insidiosa, ma non impossibile.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento