Ok della Provincia allo scorporo del Comprensivo di Pietrasanta

PIETRASANTA - Via libera allo scorporo dell'Istituto Comprensivo di Pietrasanta. E' quanto stabilito dal Consiglio provinciale di Lucca che oggi ha approvato il Piano provinciale dell'offerta formativa e del dimensionamento scolastico 2018-2019.

-

La Provincia – che una settimana fa in Commissione aveva dato parere negativo, adesso in virtù del disco verde della Conferenza zonale della Versilia, ha ritenuto di accogliere la richiesta di procedere allo scorporo in due realtà indipendenti dell’Istituto comprensivo. Un super istituto, che conta 18 plessi e oltre 1.600 studenti. Una situazione nata due anni fa dopo l’accorpamento voluto dall’ex amministrazione Mallegni, per ottimizzare e rendere più efficente il sistema scolastico cittadino.

Un sistema che aveva però provocato la riduzione del numero dei collaboratori scolastici, da 37 a 21, ricorso continuo a straordinari, e disagi per l’apertura e chiusura dei plessi. Esulta la dirigente scolastica Barbara Caterini che aveva chiesto lo scorporo appena insediata, con il sostegno di 2mila firme raccolte e di tutto il mondo sindacale sceso in piazza a ottobre.

Una vittoria del buonsenso, secondo il Partito Democratico di Pietrasanta, che aveva lanciato la battaglia politica. Adesso il provvedimento passa all’esame della Regione, mentre in Consiglio provinciale Forza Italia ha annunciato che provvederà a fare ricorso, cosa che, secondo il Pd, è del tutto inconsistente.

Sempre per la Versilia, inoltre, è stato deciso di non modificare la situazione vigente relativa all’istituto di Stazzema la cui utenza si colloca al di sotto della soglia minima consentita.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento