Consiglio provinciale: il Pd vince, ma perde un consigliere

LUCCA - Alla fine hanno tutti qualche motivo per esultare: il PD perchè con sette consiglieri più il presidente Menesini continua a detenere la maggioranza, il centrodestra perchè rispetto a due anni fa conquista un consigliere in più strappandolo agli avversari.

-

 

Ecco in estrema sintesi il risultato delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale che domenica hanno chiamato al voto 460 amministratori del territorio tra sindaci e consiglieri comunali. L’affluenza è stata del 76,3%, pari a 351 votanti.

Il 30% dei voti sono andati alla lista “Alternativa civica di centrodestra” che così conquista 4 seggi (uno in più rispetto a due anni fa), il 58,1% al Partito Democratico che porta a casa 7 consiglieri (uno in meno rispetto al 2015), mentre la lista “Provincia civica e progressista” (riferimento al centrosinistra) raccoglie l’11,9% e un consigliere.

Il nuovo Consiglio provinciale di Lucca risulta quindi così formato:

Lista “ALTERNATIVA CIVICA CENTRODESTRA” – Riccardo Giannoni, Maurizio Marchetti, Pietro Frati e Simone Simonini.

Lista “PARTITO DEMOCRATICO” – Luca Poletti, Maurizio Verona, Lucio Pagliaro, Sara D’Ambrosio, Nicola Boggi, Alessandro Profetti e Andrea Carrari.

Lista “PROVINCIA CIVICA E PROGRESSISTA” – Luigi Troiso.

Il più votato in assoluto è stato Riccardo Giannoni con 49 voti, seguito da Andrea Carrari con 43 e Maurizio Marchetti (32 voti).

Lascia per primo un commento

Lascia un commento