Liste di attesa infinite: raccolta firme all’ospedale Versilia

VERSILIA - Basta con le infinite liste di attesa per esami e visite. Con questo obiettivo la Cgil, sezione pensionati, ha lanciato una raccolta firme per chiedere alla Asl Toscana Nord Ovest di ridurre i tempi di prenotazione per la sanità pubblica.

-

La mobilitazione sul territorio provinciale è partita dall’ospedale Versilia. La soluzione – secondo i sindacati – sta in migliore impiego del personale. A Pisa ha funzionato. In Versilia si sta sperimentando per l’eco addome, con risultati ancora da verificare.

Cgil scettica sull’annuncio della Asl di ricorrere alle prenotazioni online entro l’estate 2018.

Sulla chiusura imminente della Società della Salute, dal primo gennaio, interviene anche il sindacato indipendente Fials, che boccia l’esperienza ormai chiusa dell’ente sanitario e spinge per una convenzione tra i Comuni per garantire i servizi di assistenza a circa 2mila anziani e disabili.

Del futuro della sanità versiliese si parlerà giovedì sera alle 21 in diretta a Botta&Risposta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento