Cassa integrazione per il calzaturificio Lenci

MONTECARLO - Sono iniziate le comunicazioni, da parte della proprietà anglosassone, della procedura di cassa integrazione straordinaria a rotazione per i circa 70 dipendenti del calzaturificio Lenci di Montecarlo. L'azienda aveva iniziato la procedura di riduzione del personale nel novembre scorso, indicando in 30 gli esuberi dello stabilimento.

-

Dopo le trattative sindacali il numero degli esuberi è sceso a 20, di cui 8, al termine degli ammortizzatori sociali, arriverebbero all’età pensionabile, resterebbe dunque una decina il numero degli esuberi, che i sindacati sperano di abbassare ulteriormente al termine della cassa integrazione Una situazione che si è venuta a creare a causa del fallimento di alcune grandi aziende per cui la Lenci fornisce i modelli per la produzione e che i sindacati indicano come sintomatica di un settore, quello manifatturiero, in grossa difficoltà nella nostra provincia.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento