Un Sibolla da tutto esaurito

ALTOPASCIO - . La giornata di apertura straordinaria della Riserva naturale del Lago di Sibolla, ad Altopascio, ha registrato decine e decine di partecipanti, tra quelli che hanno preso parte alle visite guidate e gli altri che hanno fatto un'incursione nel centro visite o ai laboratori naturalistici.

-

L’evento, voluto e organizzato dall’amministrazione comunale, con la collaborazione delle associazioni Natura di Mezzo, Il Padule, Hope Ranch Altopascio l’Ente liberazione animali, e grazie alla sinergia con Regione Toscana e Provincia di Lucca, ha permesso a un vasto pubblico di conoscere – per molti per la prima volta – il Lago di Sibolla, riserva naturale dal 1996 e sito di importanza internazionale come habitat per gli uccelli acquatici. L’oasi è rimasta chiusa fino ad oggi a causa dei passaggi di competenze tra Provincia di Lucca e Regione Toscana, ma a breve questo passaggio burocratico dovrebbe essere concretizzato. Il progetto per il futuro, è quindi quello di una gestione mista tra comune di Altopascio, che si dovrebbe occupare del centro accoglienza visitatori, e la Regione, che dovrebbe occuparsi della tutela e salvaguardia dell’intera oasi. Alla giornata di apertura straordinaria erano presenti infatti il consigliere regionale Stefano Baccelli, il presidente della Provincia Menesini, il vicesindaco Daniel Toci e il sindaco di Ponte Buggianese Luigi Galligani, presidente della neonata consulta del padule di Fucecchio, di cui il Sibolla fa parte. In attesa di riuscire a regolarizzare le visite, sono in programma nuove aperture straordinarie, con visite guidate, laboratori, mostre fotografiche e dimostrazioni di intreccio di erbe palustri. L’evento ha permesso a grandi e piccoli di conoscere da vicino quello che viene da più parti definito uno scrigno di biodiversità, vero e proprio museo vivente in cui si possono scoprire tutti gli habitat palustri tipici delle zone umide, dove vivono aironi, anatre, farfalle, libellule, fiori ed orchidee.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.