La giunta rivede i costi di riscaldamento degli edifici comunali

LUCCA - Palazzo Orsetti lavora in ottica risparmi di energia e prova a ricontrattare le spese di riscaldamento nelle scuole e non solo. La giunta comunale di Lucca ha infatti approvato una delibera che ridefinisce i rapporti tra il Comune e la società partecipata Gesam Energia Spa.

-

 

Un atto divenuto necessario poiche’ il contratto “Calore”, che riguarda la fornitura di riscaldamento di tutti gli edifici comunali comprese le scuole, era formalmente scaduto dallo scorso ottobre.
Oltre a dover procedere a ridefinire i rapporti economici con Gesam Energia, la giunta ha anche disposto che la società continui temporaneamente con la fornitura calore agli edifici pubblici, in quanto si tratta di un servizio essenziale per i cittadini.
Nella stessa delibera è stabilito che il costo della fornitura dovrà essere inferiore almeno del 3 per cento rispetto ai migliori corrispettivi Consip, la società del Ministero dell’economia e finanze che ha il compito di definire i prezzi medi ai quali possono essere acquistati beni e servizi sul mercato per le pubbliche amministrazioni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento