Lucchese affronta il fanalino di coda Prato ma Lopez non si fida

CALCIO C - Lucchese di nuovo in campo sabato (ore 16,30) sul campo del Prato ultimo in classifica. In realtà la gara si gioca al Mannucci di Pontedera dove i lanieri giocano le loro gare interne. Lopez recupera Tavanti e conferma Parker in attacco ma non si fida della presunta facilità del match.

-

Lucchese-Prato. Guardi la classifica e pensi che stavolta può essere relativamente più facile. In realtà non è così soprattutto perchè la Lucchese da quattro mesi a questa parte ha vinto solo una volta, il derby di Pisa è vero che vale tantissimo, ma una sla vittoria rimane. Diverse sconfitte e troppi pareggi che hanno fatto precipitare la squadra di Lopez al quint’ultimo posto non troppo lontana dalla zona playout che poi sono gli ultimi quattro posti, al netto di un’eventuale forbice superiore agli otto punti. Le prestazioni di Carrara e in casa con la Viterbese sono state più che confortanti anche se hanno partorito la miseria di un punto. E allora risiamo lì: ora la Lucchese deve vincere con tutto il rispetto per un Prato piuttosto inguaiato. Capitolo-formazione: rientrano Tavanti a destra e Buratto in mediana mentre in attacco Parker si è meritato la conferma. Ecco pertanto la probabile formazione con il 3-5-2: Albertoni in porta; Espeche, Bertoncini e Capuano in difesa; Tavanti, Arrigoni, Damiani, Buratto e Russu uin mediana; Fanucchi e Parker in attacco. Il pallone racconta che il 17 marzo 2017, quindi giusto un anno fa e spiccioli, al Lungobisenzio (allora il Prato giocava nel proprio stadio) finì 3 a 2 per i lanieri. Lucchese in vantaggio con De Feo su assist di D’Auria. Al 33′ lancio di Marzorati per Moncini che stoppa il pallone in area, calcia di rimbalzo, e segna un gran gol che da l’1-1 alla squadra di Monaco. Nella ripresa è Ciccio a Tavano a siglare al 26′  il vantaggio dei padroni di casa con un bel colpo di testa su cross di Tomi dalla sinistra. E a ridosso della mezz’ora è ancora Moncini a segnare la terza rete del Prato, sempre di testa, su cross di Di Molfetta. La Lucchese accorcia le distanze allo scadere con il difensore centrale Demarku ma la gara si conclude con la vittoria dei biancoazzurri lanieri.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento