Negozi aperti a Pasqua e Pasquetta: proclamato lo sciopero

LUCCA - Due giorni di sciopero a Pasqua e Pasquetta per dire no alle aperture durante le festività religiose. Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs Toscana ribadiscono la contrarietà e chiedono il rispetto del significato e del valore sociale delle feste.

-

https://youtu.be/8IccqBpwdcg
I lavoratori incroceranno le braccia per le intere giornate di domenica 1° e lunedì 2 aprile.
Una battaglia che parte con il ponte pasquale ma che guarda anche ai prossimi ponti primaverili: 1° Maggio, 25 Aprile, 2 giugno, fino a Ferragosto.
Le aperture festive, liberalizzate dal decreto Monti del 2012, secondo i sindacati non hanno aumentato nè i consumi nè i posti di lavoro.
Le aperture interessano sia la grande distribuzione che i piccoli commercianti, che risultano particolarmente danneggiati, secondo la Cgil, che insieme alla Cisl e alla Uil chiede che le liberalizzazioni vengano abrogate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento