Intitolata a Vania Vannucchi, vittima di femminicidio, una delle sale del sotterraneo del baluardo San Paolino

LUCCA - Alla presenza del sindaco Alessandro Tambellini, del presidente dell’Opera delle Mura Alessandro Biancalana è stata scoperta la targa di intitolazione della sala della piazza d’armi est, nei sotterranei del baluardo San Paolino, a Vania Vannucchi, vittima di femminicidio.

-

Nata a Lucca il 3 novembre 1970 e morta all’Ospedale di Pisa il 3 agosto 2016, Vania Vannucchi, operatrice socio sanitaria, fu aggredita, picchiata e data alla fiamme da un collega con il quale aveva avuto una relazione sentimentale, fuori dall’Ospedale Campo di Marte il 2 agosto 2016. La scelta di intitolare questo spazio sotterraneo è dovuta alla perfetta acustica dell’ambiente che verrà utilizzato in futuro proprio per eventi musicali. Le gallerie luminose della sortita San Paolino saranno così una metafora di quella luce che deve entrare nel tunnel della violenza sulle donne per vigilare e combattere contro questo grave fenomeno.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento