Super Andreucci cala il poker al 65esimo rally di Sanremo

MOTORI - Dopo il Ciocco Paolo Andreucci e Anna Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) trionfano anche al 65esimo rally di Sanremo allungando nella classifica del CIR 2018. Sul podio i rivali di sempre: Simone Campedelli e Umberto Scandola. Prossimo appuntamento dal 3 al 5 maggio con la 102esima edizione della Targa Florio.

-

 

Un 65esimo rally di Sanremo davvero esaltante, da dominatore per Paolo Andreucci, capace di concedere soltanto nel finale qualche secondo a Campedelli e di portarsi così a casa il suo sesto Rally di Sanremo, il quarto consecutivo, andando così a battere nella classifica di edizioni vinte di fila due nomi come quelli di Miki Biasion e Gilles Panizzi. Luce forte pure per Campedelli, che cresce ancora dopo l’esordio del Ciocco e conferma di essere diventato uomo da campionato, buio pesto invece per Andrea Crugnola, che nell’ultimo assalto ha pizzicato una gomma lasciando a bordo strada il podio e punti che sarebbero stati pesanti assai. A chiudere il podio è stato così Umberto Scandola, decisamente a suo agio nella prima parte di gara corsa sull’asfalto umido e poi capace di tenere la barra dritta quando le condizioni si sono fatte meno facili per le armi a sua disposizione. Buon quarto Andrea Nucita, ancora una volta battitore libero e non iscritto al Tricolore, capace comunque di aggiungere pepe a tutta la faccenda. In classifica generale Ucci viaggia a punteggio pieno e nel prossimo appuntamento (102esima Targa Florio 3-5 maggio) cercherà di concedere un clamoroso tris. Tra i piloti lucchesi da registrare il ritiro amaro di Rudy Michelini. Ottavo assoluto e in crescita un buon Luca Panzani. bene col 13esimo posto anche Federico Santini; 21° il giovane e rampante Christopher Lucchesi e 28esimo Stefano Martinelli, l’ambasciatore di Barga che ribadisce la sua assoluta affidabilità..

La classifica finale del 65. Sanremo Rallye

1. Andreucci-Andreussi in 1.40’34”7; 2. Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) a 9”7; 3. Scandola-D’Amore (Skoda Fabia R5) a 50”7; 4. Nucita-Vozzo (Hyundai i20 R5) a 1’08”6; 5. Gryazin-Fedorov (Skoda Fabia R5) a 2’58”1.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento