Il 74° anniversario della morte di Don Aldo Mei

LUCCA - Celebrato a Lucca il 74° anniversario dell'uccisione di Don Aldo Mei. Dopo la messa nella chiesa di Santa Trinita è stata deposta una corona d'alloro al cippo commemorativo sugli spalti delle mura.

-

Il 4 agosto 1944 alle dieci di sera, sugli spalti delle Mura di Lucca a Porta Elisa, don Aldo Mei viene fucilato da un plotone della Wehrmacht e sepolto nella fossa che egli stesso era stato costretto a scavarsi. Il giorno successivo, ottenuto il permesso dal Comando tedesco, verso le 10.00, la salma dissepolta venne traslata presso le suore Barbantine di Lucca in via Elisa. Il 74° anniversario dell’uccisione del religioso è stato celebrato con una serie di eventi a Lucca, Capannori e Pescaglia e sono stati realizzati con il contributo dell’ Unione Comuni Mediavalle del Serchio, l’ Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea e l’Arcidiocesi di Lucca, enti che hanno sottoscritto un protocollo d’intesa specifico per ricordare e far conoscere la figura di Don Aldo Mei. Le celebrazioni sono iniziate con una messa nella chiesa di Santa Trinita in via Elisa, poi il corteo si è spostato presso il cippo commemorativo posto nel luogo dove Don Mei venne fucilato e dove è stata deposta una corona d’alloro. Questa sera è in programma alla Casa del Boia, la lettura sulla figura di Monsignor Torrini, interpretata dall’attore Marco Brinzi, spettacolo che sarà ripetuti domenica sera a Fiano e lunedì sera a Ruota. 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.