Balloon Glow, lo spettacolo delle mongolfiere in notturna

CAPANNORI - Grande fine settimana per la Festa dell’Aria a Capannori, manifestazione dedicata al mondo del volo. Tante le iniziative in cantiere che si sono svolte all’aeroporto di Tassignano. Fra gli appuntamenti più attesi c’è il Balloon Glow, lo spettacolo di illuminazione notturna delle mongolfiere.

- 2

Alle ore 21 di sabato i palloni aerostatici si sono accesi come lampadine a ritmo di musica. L’esibizione è durato circa un’ora e a seguire, come sempre, lo show è proseguito con la musica. Quest’anno protagonisti sono stati i figuranti e dj del Circo Nero. Altro appuntamento atteso è stato indubbiamente il volo vincolato in mongolfiera, gratuito e accessibile anche alle persone con disabilità, di domenica. Per provare l’emozione di alzarsi in cielo ci si doveva segnare direttamente sul posto, seguendo le indicazioni dello staff.

I palloni aerostatici sono stati grandi protagonisti nel fien settimana con i voli del Trofeo aerostatico internazionale Città di Capannori cui hanno preso partecipato 16 mongolfiere provenienti da tutto il mondo, compresa quella ecologica dello svizzero Pierrick Duvoisin, più “Fly Fish”, una mongolfiera speciale a forma di pesce volante. In definitiva un week end dedicato a tutto il mondo dell’aria fra cui il campionato italiano di acrobazia aerea in aliante, le esibizioni di paramotore con il recordman Raffaele Benetti e le esibizioni degli aeromodelli.

Commenti

2


  1. Veramente suggestiva xome manifestazione.
    Vorrei solo segnalare agli organizzatori che la zona di ingresso e deflusso degli spettatori , visto la moltitudine di presenti che c’erano sabato sera , è risultata essere troppo piccola , addirittura pericolosa in caso di emergenza.


  2. Come ogni anno il sindaco e gli organizzatori si scusano per i disagi agli spettatori ed ai residenti, motivando con la imprevista affluenza di pubblico. Questo ogni anno, organizzazione da rivedere in tutto il suo complessivo (fosse per me non gli farei organizzare neppure una gara di freccette).
    Quello che non cambia è la sosta selvaggia, auto parcheggiate in ogni dove: davanti alle case, nelle corti, davanti ai cancelli delle attività commerciali e perfino nei campi e nelle coltivazioni. Con persone a piedi costrette a camminare per strada, al buio, in mezzo al traffico.
    Si parla sempre di sicurezza, a posteriori tutti bravissimi a criticare, ma io mi domando: in caso di un emergenza, i mezzi di soccorso dove avrebbero dovuto passare?
    Da rivedere anche l’organizzazione della forza pubblica. L’ordinanza va fatta rispettare, non si può bloccare la strada presentandosi con 45′ di ritardo il sabato 8/9, con 70′ di ritardo la domenica 9/9.
    Tassignano ha soltanto una strada principale, se la si fa “collassare” con il traffico e la sosta selvaggia è da incoscienti.
    Il comune vuol fare la festa dell’aria? Proporre, come fatto diversi anni fa: chiusura totale della via del casalino e deroga (oppure un PASS) per il soli residenti. Ma attenzione, non anche ai soliti furbi che anche quest’anno la municipale ha fatto passare, malgrado il divieto (vero comandante Arrighi?). Come sempre, ovviamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.