Cammino di preghiera all’eremo di San Viviano

VAGLI - Come avviene ormai da tempi antichi il 22 settembre sono in molti a salire fino all'eremo di san Viviano. L'eremo, è scavato nella roccia alle pendici del monte Roccandagia nel cuore delle Alpi Apuane. Questo luogo fu abitato nel passato da un'eremita che lasciò la famiglia e la pastorizia per ritirarsi a vita isolata in questo questo luogo impervio.

-

Oggi Viviano o Viano per la comunità di Vagli rappresenta la fede e la sua figura è simbolo di la protezione. Non a un caso  San Viviano è il protettore dei cavatori ma in generale di tutti i Vaglini.

Sono 4 gli appuntamenti più importanti: il 22 di maggio rappresenta l’arrivo dei pastori a Campocatino e anche in quella data si celebra la santa messa nell’eremo, poi la seconda domenica di giugno la statua del santo viene portata in spalla nella piccola chiesa fino alla seconda domenica di settembre quando il santo viene riportato all’interno della sua piccola grotta che fu il suo rifugio abitativo. Al santuario, a fine estate il 22 settembre i fedeli si ritrovano nella piccola grotta situata in un luogo impervio da raggiungere.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.