Un milione per l’impianto di Nave, malumori dei residenti

LUCCA - Nonostante l'annuncio dell'investimento di un milione di euro per risolvere il problema degli odori dall'impianto di trattamento rifiuti di Sistema Ambiente, i residenti continuano a chiederne lo spostamento in un' altra zona.

-

 

Piace ma solo a metà il progetto presentato da Comune e Sistema Ambiente per risolvere i problemi dei cattivi odori dell’impianto di trattamento rifiuti di Nave. E’ questo, a grandi linee, l’esito dell’assemblea pubblica che era stata convocata per presentare il progetto – già approvato e i cui lavori partiranno all’inizio di ottobre – per la copertura delle aree destinate al trattamento dell’umido e dell’indifferenziato, le principali cause dei cattivi odori da sempre lamentati nella zona. Ma non è stato tanto questo a provocare malumori, quanto il fatto che, l’investimento di oltre un milione di euro necessario per la realizzazione dell’opera, dà l’impressione di allontanare e di parecchio l’ipotesi dello spostamento in un altra zona dell’impianto, direzione verso cui sono indirizzati tutti gli sforzi dei residenti, dato che alla sua apertura venne garantita la sua temporaneità.  I problemi infatti, non sono legati esclusivamente ai cattivi odori, ma anche e soprattutto al continuo traffico di camion e altri mezzi pesanti che percorrono via Ducceschi già alle prime luci dell’alba. La paura è che dopo questo ennesimo investimento, l’impianto resti al suo posto, con il problema degli odori risolto, ma tutti gli altri ancora a carico dei residenti. Dal canto suo l’assessore Raspini ha ribadito come, questi lavori, fossero obbligatori e non rinviabili e che la loro realizzazione non pregiudica la possibilità di cercare un sito alternativo per i’impianto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.