Grave incidente stradale: tre giovani investiti da un’auto pirata

PIETRASANTA - Si è costituito questa mattina a Lucca il conducente dell’auto-pirata che intorno alla 4 di giovedì notte, mentre stava piovendo, sul lungomare di Marina di Pietrasanta nei pressi di una discoteca ha travolto tre giovani, ferendoli gravemente, mentre erano sulle strisce pedonali.  La vettura che forse aveva quattro persone a bordo era fuggita, stando a quanto emerso dai rilievi effettuati dalla polstrada.

- 1

 

Una ragazza di 19 anni sarda orginaria di Nuoro, dopo essere stata portata all’ospedale Versilia in codice rosso,  è stata trasferita all’ospedale di Cisanello ed è grave. Ha riportato un trauma cranico toracico e agli arti. Hanno 19 anni gli anche gli altri due studenti universitari a Pisa rimasti coinvolti nell’incidente. Uno è un pugliese di Ostuni in provincia di Brindisi, che  è ricoverato in codice rosso presso l’ospedale di Livorno, dove è stato trasportato  dopo gli accertamenti al Versilia. Ha riportato un trauma cranico e dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico. L’altro ragazzo anche lui diciannovenne,  è un marchigiano, originario di Macerata e abitante a Camerino, ed è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Versilia. Il lungomare versiliese ancora una volta è risultato pericoloso, poco distante da dove è avvenuto l’incidente, giovedì mattina,  nel maggio del 2013 ha  perso la vita la giovane Valentina Prisco,  viareggina di 28 anni, anche lei investita mentre attraversava il lungomare con degli amici da un 30enne fiorentino che risultò positivo all’alcotest. Il conducente dell’auto che stanotte ha investito tre giovani a marina di pietrasanta è stato preso. Da stanotte era braccato dalla polstrada di lucca che, coordinata dalla procura di lucca e usando i tradizionali metodi investigativi, aveva raccolto alcuni indizi, risalendo poi al veicolo, seat leon grigia e alla sua targa. Lui, un 31enne italiano nato in germania ma che vive a lucca, non avendo scampo si è presentato con l’avvocato ai carabinieri di lucca, che hanno informato la polstrada. Ora i poliziotti, coordinati dalla procura, stanno effettuando alcuni accertamenti per chiarire meglio la dinamica. Da aggiungere che sono intervenute automediche Camaiore e Querceta e ambulanze da Lido di Camaiore, Marina di Pietrasanta e Forte dei Marmi.

Commenti

1


  1. il solito marocchino, I suppose

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.