Rimpasto ad Altopascio tra nuove deleghe e nuovi ingressi

ALTOPASCIO - Deleghe ridefinite e nuovi ingressi per una squadra ancora più forte in grado di affrontare i due anni e mezzo che restano dalla fine del mandato politico- amministrativo. È questa l’azione strategica intrapresa dal sindaco, Sara D’Ambrosio insieme con la giunta e i consiglieri comunali.

-

 

Un vero e proprio rimpasto nella città del Tau con l’obiettivo di imprimere una svolta ulteriore all’azione di governo, concludere i tanti progetti avviati e aprirne di nuovi. Ecco quindi che in giunta entra il consigliere Adamo La Vigna, mentre Andrea Pellegrini, che fino a oggi aveva ricoperto un ruolo più tecnico come assessore esterno, lascia la delega – l’urbanistica – a Daniel Toci. Nuove deleghe anche per il presidente del consiglio comunale, Sergio Sensi, che, oltre ai rapporti con la frazione di Marginone, dovrà ora occuparsi della continuità e della valorizzazione della memoria storica e delle tradizioni popolari, dei gemellaggi e della diffusione di una più ampia cultura europea.

Il sindaco Sara D’Ambrosio ha ribadito la volontà di far rinascere ulteriormente Altopascio, attraverso azioni che portino qui nuove persone e che quindi contribuiscano a ricostruire la credibilità pubblica del paese, per troppo tempo associato solo a problemi o a fatti di cronaca nera. Nuovo impulso quindi alla cultura, agli eventi, alla promozione del territorio e al commercio. Costante, invece, l’attenzione per le fasce più deboli, per i giovani, per l famiglie, per il lavoro e per il sociale in generale, attraverso quei progetti già avviati in questi anni come ad esempio il baratto sociale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.