Le cinque giornate della Lucchese; una corsa disperata verso la…salvezza

CALCIO C - Mancano solo cinque giornate alla conclusione del campionato. La Lucchese cercherà di conquistare il maggior numero di punti anche se tutto rimane legato a nuove penalizzazioni e alla vicenda fideiussione. Intanto sabato arriva il Novara. Favarin recupera Favale ma rischia di perdere Gabbia.

-

Allora 24 + 15 farebbero 39 ma ci sono quelli di un’altra penalizzazione in arrivo ..però qualora venissero restituiti gli otto per la vicenda della fideiussione Pannonia… Ormai più che esperti di schemi e di tattica, più che cultori di tecnica calcistica bisogna saper fare di conto. Una cosa è certa: abbiamo dedicato qualche minuto a fare appunto considerazioni aritmetiche e abbiamo capito che qualora nelle ultime cinque giornate la Lucchese riuscisse a fare bottino pieno, cioè a mettere in saccoccia 15 punti, la salvezza potrebbe anche non essere una semplice utopia. Naturalmente tutto è legato anche a quanto suddetto in merito a corsi e ricorsi vari. DI sicuro dopo la bella vittoria di Olbia di cui stiamo rivedendo le fasi salienti, la squadra di Favarin ci proverà. La prova in terra sarda è stata l’ennesima dimostrazione di tutto ciò che stiamo dicendo di buono su Bortolussi & C con una importante annotazione a parte però. Ecco questa Lucchese ci è parsa una squadra anche matura che ha saputo gestire momenti difficili, vedi il grave infortunio occorso a Greselin (a proposito un grosso in bocca al lupo allo sfortunato centrocampista) e che ha saputo colpire al momento giusto. La rete di Sorrentino rimane una perla di rara bellezza nel contesto di un match dove la Pantera, soprattutto nel finale, ha saputo anche soffrire. In tali frangenti si è esaltato Falcone che conferma la recente buona tradizione dei portieri della Lucchese. Insomma la squadra sta facendo cose meravigliose nonostante una situazione societaria che rimane piuttosto caotica. Primo impegno dei cinque in programma da qui al 4 maggio la gara interna di sabato (ore 16,30) contro il Novara. Al Porta Elisa calerà una nobile decaduta reduce dalla sconfitta nel posticipo con la capolista Virtus Entella. Novara che pare non abbia più molto da chiedere a questa stagione deludente ma che andrà comunque affrontato col piglio giusto. Favarin recupera Favale ma rischia di non avere Gabbia. Fa nulla, chiunque scenderà in campo ci metterà anima e cuore. Come sempre.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.