Luca Gnizio in finale al premio Ro Plastic Prize

MILANO - C’è un po’ di Viareggio al Fuorisalone 2019, in occasione del Salone del Mobile di Milano: Luca Gnizio, designer con studio a Viareggio, è finalista nel grande contest internazionale RO Plastic Prize indetto dalla Gallerista Rossana Orlandi.

-

Un premio che si pone l’obiettivo di fare dell’inquinamento causato dalla plastica una risorsa per tutti i designer, che devono quindi proporre progetti in grado di contribuire a risolvere il problema.

Il progetto con cui Gnizio è stato selezionato si chiama FORBubblewraPACK: un rivoluzionario sistema di packaging, realizzato non più in cartone ma riciclando il polietilene a bassa densità. Un imballaggio che unisce l’effetto ammortizzante di una parete stratificata di fogli di pluriball leggero, alla protezione di un guscio esterno più duro, ottenuto lavorando un foglio di pluriball 12 volte più spesso di uno normale: in termini di peso sono circa 1500gr/mq anziché 115.

Una sfida ambiziosa sotto ogni aspetto, che persegue un duplice obiettivo: da un lato il riciclo della plastica (polietilene a bassa densità), dall’altro l’eliminazione di tutti gli imballaggi inquinanti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.