Folla a Viareggio per l’arrivo del nuovo vescovo

VIAREGGIO - La città ha dato domenica il benvenuto al nuovo vescovo della Curia lucchese monsignor Paolo Giulietti, che ha celebrato la sua prima messa viareggina nella affollatissima chiesa di S.Rita nel quartiere Campo d'Aviazione. Accolto dal sindaco Giorgio Del Ghingaro ma anche dalle maschere simbolo della città, Burlamacco e Ondina.

-

La cerimonia liturgica è stata animata da tre cori parrocchiali della Schola Cantorum, Insieme per amore e Arcobaleno di Note diretti da Mario Bindi. A ricevere il nuovo vescovo, insediatosi domenica nella cattedrale di S.Martino a Lucca, è stato don Luigi Pellegrini che lo ha ringraziato per la sua presenza alla inaugurazione dei festeggiamenti in onore di S.Rita, ricorrenza che verrà festeggiata mercoledi 22 maggio. Durante l’omeli il nuovo Vescovo monsignor Paolo Giulietti, si è rivolto spesso ai bambini.

A conclusione del rito religioso in S.Rita, il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro, ha dato il suo benvenuto all’alto prelato e si è detto disponibile ad affrontare con la diocesi le fragilità del territorio come la povertà nascosta e diffusa e la convivenza tra i cittadini di varie etnie. Infine Don Luigi ha omaggiato il nuovo Vescovo Giulietti di un suo ritratto in cartapesta realizzato dal mascheratista Devis Serra. Fuori dalla chiesa di S.Rita ad attendere l’arcivescovo c’erano Burlamacco e Ondina. I

Avete ricevuto un buon pastore, un vero modello per tutti i sacerdoti data la sua umiltà e carità. Sempre disponibile all’ascolto e sorridente. Stategli vicino e ascoltatelo,ci ha detto un sacerdote umbro venuto a Viareggio per ascoltare il nuovo vescovo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.