Il salone sfonda quota 22 mila visitatori

VIAREGGIO - Il Versilia Yachting Rendez vous cresce nel numero di operatori professionali: sono stati oltre 10 mila nella terza edizione, circa 500 in più rispetto allo scorso anno, su un totale di 22 mila visitatori.

-

Il Versilia Yachting Rendez vous cresce nel numero di operatori professionali: sono stati oltre 10 mila nella terza edizione, circa 500 in più rispetto allo scorso anno, su un totale di 22 mila visitatori. Dato, quest’ultimo, che conferma l’affluenza della seconda edizione. Il bilancio, a pochi giorni dalla chiusura del terzo salone dedicato alla nautica d’eccellenza, rivela che quello di Viareggio è un appuntamento che si sta radicando nel territorio. Ai dati positivi, si aggiunge la certezza dei finanziamenti per altri tre anni, dopo l’impegno preso dal governato Enrico Rossi in occasione dell’inaugurazione.

Se in corso d’opera si è avuta l’impressione di una edizione sottotono – complici le previsioni del tempo che hanno forse influito sull’affluenza – l’aumento del numero dei broker conferma che il Rendez Vous sta consolidando la sua natura di essere una manifestazione che punta, in primis, alla vendita delle barche.

Per quattro giorni il distretto nautico di Viareggio ha attirato visitatori da tutto il mondo. Forte la presenza di visitatori europei, in particolare dalla Francia (8,5%), Germania (6,3%) e Spagna (5,3%). Rilevante la presenza dei visitatori provenienti da Stati Uniti (10%) e Russia (7%). Sul totale, le presenze da paesi Extra-Ue ha raggiunto il 37% dei visitatori stranieri di VYR.

150 stand a terra, 90 imbarca con una media d lunghezza superiore ai 32 metri. Durante il salone è stato presentato in anteprima lo studio di settore curato con il supporto di Nautica Italiana che evidenzia il peso del settore nel mercato del lusso a livello mondiale: nel 2018 il mercato della vendita al dettaglio vale 22 miliardi. L’Italia si conferma leader del settore con una quota pari al 46% del portafoglio ordini di superyacht.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.