Lucchese-Cuneo atto primo, tra poco (ore 18) le squadre scendono in campo

CALCIO C - Oggi (ore 18) al Porta Elisa si gioca Lucchese-Cuneo, gara di andata dei playout. E' solo la prima puntata di una serie che potrebbe allungarsi fino al prossimo 8 giugno. Favarin è stato abbottonato e non ha scoperto le carte. Due dubbi: uno in difesa e l'altro in attacco. Si profila un bel pubblico nonostante la giornata di pioggia.

-

Ci siamo. In tutti i sensi. Un maggio piovoso e freddo ma che per la Lucchese sarà davvero caldo. Molto caldo. Tra vicende di campo e tutto il resto. Lo sa bene Favarin che da vecchio lupo di mare ha vissuto una settimana di assoluta concentrazione e lavoro. Il 60enne tecnico di Coltano, che ancora una volta dovrà seguire la squadra dalla tribuna (la squalifica scade infatti solo il 30 giugno), ha mischiato le  carte e non ha voluto concedere il benchè minimo vantaggio al suo dirimpettaio del Cuneo. Già perchè finalmente torna a parlare il campo: sabato (ore 18) si gioca Lucchese-Cuneo, gara di andata della prima fase dei playout. Infatti non basterà sbarazzarsi dei biancorossi piemontesi per poter archiviare la pratica-salvezza. All’orizzonte si staglia un eventuale e auspicabile doppio confronto con la vincente di Paganese-Bisceglie, protagoniste del play out del girone C. Giornata di pioggia e campo presumibilmente pesante. Vedremo se ciò condizionerà, ma non crediamo, le scelte in merito alla formazione che calerà sul terreno del Porta Elisa di fronte ad un buon pubblico: la prevendita è andata piuttosto bene. Proviamo dunque ad ipotizzare la Lucchese dei primi 90′ degli spareggi-salvezza: Falcone in porta; Lombardo, Gabbia (o De Vito) , Martinelli e Favale in difesa; Rombo di centrocampo con Mauri vertice basso, Bernardini e Zanini interni e Provenzano trequartista ad agire alle spalle di Bortolussi e Sorrentino, favorito su De Feo. Il pallone racconta che i due precedenti in campionato sono favorevoli alla Lucchese. Finì infatti 1 a 1 il match del Porta Elisa giocato il 7 ottobre scorso con reti firmate da De Feo nel primo tempo e pareggio degli ospiti nella ripresa grazie a Carte Said. Qualche mese più tardi, e dopo un rinvio per neve, la sfida si spostò in Piemonte. Era il 20 febbraio e la Lucchese espugnò il Fratelli Paschiero con un gol di capitan Bortolussi al nono del secondo tempo. Lapalisse docet: finisse come in campionato la Pantera avrebbe superato il primo ostacolo. Chissà…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.