Versilia Football Planet: il calcio è un gioco

CALCIO - Primo passo ufficiale per l’edizione numero 1 di Versilia Football Planet, l’evento calcistico a più voci e con più sfumature che per tre giorni – dal 5 al 7 luglio prossimo – si svilupperà soprattutto a Lido di Camaiore, con una ‘puntata’ anche a Torre del Lago.

-

La presentazione ufficiale è avvenuta a Lido di Camaiore con la collaborazione del bagno Isonzo e del bar Baroni. Gli onori di casa li ha fatti il presidente del comitato organizzatore Marco Calamari che nel corso del suo intervento ha sottolineato le finalità soprattutto ludiche, di puro divertimento, della manifestazione che verrà arricchita dalla presenza di personaggi (fra i primi ad avere aderito Evaristo Beccalossi e ‘Chicco’ Evani) che hanno fatto la storia del calcio, pronti a confrontarsi con genitori e piccoli calciatori. All’incontro tra gli altri erano presenti il consigliere comunale di Camaiore, Andrea Boccardo; i rappresentanti dell’Abc Lido di Camaiore, Maria Bracciotti e Luca Petrucci; il rappresentante dell’Aia (l’associazione italiana calciatori) Raffaele Rubinacci; il presidente dell’Ac Lido di Camaiore, Ugo Dini; l’ex calciatore professionista Nicola Zanone; le ex calciatrici Antonella Piaceri e Valentina Buttini (quest’ultima anche in veste di ideatore di un programma televisivo sul calcio femminile che va per la maggiore); il presidente del premio ‘Viareggio Sport’, Andrea Biagiotti; il presidente regionale della Federazione di calcio tavolo e subbuteo, Massimo Balestrieri; Guido Niccolai, punto di riferimento per l’emittenza nazionale a Viareggio e in Versilia; Angelo Pezzini, titolare del ristorante ‘Le Cicogne’ di Torre del Lago, che sostiene l’omonimo premio, parte integrante di Versilia Football Planet.

Nei prossimi giorni verrà ufficializzati le modalità di partecipazione ai giochi – con matrice calcistica – che si svilupperanno in Passeggiata e anche i temi degli incontri pubblici – con giornalisti e personaggi del mondo dello sport – che si svolgeranno in piazza Umberto.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.