Il presidente della Camera Roberto Fico ricorda Antonio Mordini

BARGA - Una mattinata davvero densa quella che Barga ha tributato al ricordo del senatore Antonio Mordini nel bicentenario della nascita. A rendere solenne le celebrazioni la presenza del presidente della Camera Roberto Fico ricevuto nella mattinata a Barga dal sindaco Caterina Campani insieme al senatore Andrea Marcucci, da sempre studioso dell’opera di Mordini.

-

 

Per Barga, ha detto Marcucci, una giornata importante questa. Ma da cosa nasce l’interesse del presidente Fico per Mordini? Nella sua visita a Barga la prima sosta alla casa del senatore Mordini in piazza dell’Annunziata, poi un caffè al ristorante Scacciaguai dove c’è stato anche un breve incontro con le rappresentanti del movimento La Libellula che al presidente Fico hanno consegnato una lettera con riassunta  tutta la vicenda pirogassificatore. All’arrivo nella piazza del teatro ad accoglierlo la Fanfara della scuola sottufficiali dei carabinieri di Firenze; poi la cerimonia in teatro che è stata il clou della mattinata con gli intervenuti del sindaco Caterina Campani; del pronipote di Mordini, Leonardo, del presidente del consiglio regionale, Eugenio Giani, del prof. Umberto Sereni, del senatore Andrea Marcucci ed infine con le conclusioni dello stesso Fico: “Ci sono persone la cui storia che tutti i cittadini dovrebbero conoscere – ha detto .- Mordini è stato indubbiamente un padre della patria ed ha incarnato  il concetto profondo di quella che è stata l’unità d’Itala. Un uomo vero delle istituzioni”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.