Impianti crematori, arriva lo stop dalla Regione

VIAREGGIO - Non ci sarà nessun nuovo forno crematorio in Versilia, almeno non in tempi brevi. Lo stop viene dalla Regione Toscana: poco fa in aula è stato approvato l’atto del capogruppo regionale di Forza italia Maurizio Marchetti

-

Non ci sarà nessun nuovo forno crematorio in Versilia, almeno non in tempi brevi. Lo stop viene dalla Regione Toscana: poco fa in aula è stato approvato l’atto del capogruppo regionale di Forza italia Maurizio Marchetti. La Regione dovrà attenersi alle leggi nazionale e regionale dotandosi entro un anno del Piano regionale di coordinamento per gli impianti di cremazione. Fino ad allora, è sospeso ogni iter autorizzativo. Quello della realizzazione di nuovi impianti crematori è un tema caldo in Versilia e fino allo scorso anno è stato spesso al centro del dibattito politico e non solo. Il comitato cittadino di Torre del Lago era letteralmente insorto contro una sua eventuale realizzazione . Il progetto, infine, era stato bloccato dall’amministrazione comunale e Oggi arriva anche il no definitivo da parte della Regione. Il numero dei toscvani che scelgono la cremazione è in aumento anche in Toscana, ma sull’ubicazione dei forni ci sono prescrizioni di pianificazione precise. Dunque almeno per una anno, nessuna nuova realizzazione non coordinata a livello regionale.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.