Ancora tre giorni di sciopero per CUP e front office

LUCCA - Si prospetta un inizio di settimana all'insegna dei disagi per gli utenti del CUP e dei servizi ospedalieri della provincia di Lucca. I sindacati CGIL, CISL e UIL hanno infatti annunciato 3 giorni di sciopero, da lunedì a mercoledì

-

La nuova mobilitazione è stata indetta per protestare nuovamente contro il consorzio CNS vincitore della gara di appalto indetta dall’Azienda ASL Toscana Nord Ovest per la gestione di questi servizi. Dopo il primo sciopero di fine giugno infatti, le lavoratrici ed i lavoratori di front office, back office, CUP, call center e medicina di base non hanno ancora ricevuta alcuna garanzia di come verrà gestito il servizio dalle nuove aziende subentranti. Il passaggio di queste competenze è avvenuto in seguito alla gara d’appalto che è stata vinta dal consorzio CNS che dovrebbe insediarsi il primo agosto, ma ad oggi i lavoratori non hanno ancora ricevuto nessuna rassicurazione né di quali mansioni saranno chiamati a svolgere e né, soprattutto, in quale sede. I sindacati temono che questo silenzio da parte degli interlocutori possa essere il preludio a svolte negative con ricadute anche sulla retribuzione degli addetti.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.