Migliaia di litri di gasolio nel condotto pubblico

LUCCA - Allarme inquinamento per uno sversamento di gasolio finito nel condotto pubblico. Il combustibile è fuoriuscito da una cisterna che alimenta i generatori per il capannone di Lucca Comics e Games all'ex campo Balilla.

-

Si tratterebbe di circa 5mila litri gasolio. E forse lo sversamento è stato causato da un furto compiuto nella notte.
Le prime segnalazioni della presenza di qualcosa di strano nelle acque sono arrivate da San Concordio, dove il condotto pubblico si innesta al canale piscilla. Gli agenti della Polizia Municipale di Lucca hanno risalito il corso del canale fino ad arrivare appunto sotto le mura, alla struttura di Lucca Comics. Qui è stato notato che il terreno di fianco agli impianti era zuppo di gasolio. Il liquido era fuoriuscito da una cisterna a servizio dei generatori, scivolando poi nel condotto.
Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco di Lucca, l’Arpat e la protezione civile. L’organizzazione di Lucca Comics ha immediatamente spento gli impianti e sono iniziati subito i campionamenti delle acque per accertare esattamente gli effetti dello sversamento.
I Vigili del Fuoco hanno provato ad abbassare la chiusa per impedire al gasolio, che rimane in superficie, di diffondersi ulteriormente oltre la zona degli spalti.
Ma l’impianto è risultato quasi inutilizzabile: scollegato dal motore che dovrebbe farlo funzionare. E poco manovrabile anche manualmente.
Nel corso degli accertamenti è emerso che la fuoriuscita potrebbe essere stata provocata da un furto: l’impianto potrebbe essere stato danneggiato nella notte tra domenica e lunedì, da alcuni ladri, che tentavano di rubare gasolio. Un’ipotesi che sarebbe al vaglio degli inquirenti.
Nel pomeriggio sono state sistemate delle paratie mobili nel canale Piscilla, per cercare di contenere l’inquinamento. Ed è stata allertata un ditta specializzata per il pompaggio del combustibile.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento