Operazione della Stradale contro le truffe auto

LUCCA - La polizia stradale di Lucca ha smantellato una presunta organizzazione dedita alla truffa nella compravendita delle auto che operava nelle province di Lucca, Massa Carrara, Livorno, Pistoia e La Spezia.

-

29_07_stradale1.jpg

Al termine di una lunga indagine della Stradale, scattata la scorsa estate, la Procura di Lucca ha disposto quattro ordinanze di custodia cautelare. Il modo di agire della banda sarebbe stato semplice quanto efficace. Il gruppo acquistava i veicoli posti in vendita da privati o concessionari, effettuando il pagamento con assegni a vuoto quasi sempre di venerdì, quando non era possibile un riscontro con gli istituti bancari. Dunque procedevano al passaggio di proprietà, assicurandosene il regolare possesso giuridico. Nel complesso i veicoli acquistati con la truffa sono stati 43 per un valore di oltre 200.000 euro. La Procura ha disposto l’arresto in carcere per Giuseppe La Manna, 31 anni, residente a Quarrata e ora ricercato con le accuse di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e ricettazione, considerato il deus ex machina dell’organizzazione; la custodia cautelare ai domiciliari è invece scattata per Franco Coppa, 38 anni di Lucca, accusato di truffa, calunnia e ricettazione, e i fratelli Pietro e Ottavio Morelli, residenti a Frosinone, accusati di truffa e calunnia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento