Barretta al Verona, Rossi si puo’ fare

CALCIO D - Il giovane napoletano dovrebbe rimanere alla societa’ scaligera con relativo tesseramento di Matteo Rossi, altro giovane difensore classe 1993. Intanto la squadra prepara il delicatissimo derby di Camaiore.

-

12_12_12__lucchese.jpg

Antonio Barretta e’ andato in prova al Verona e li’ alla societa’ scaligera, come ha confessato lo stesso DS Bruno Russo, dovrebbe restare. In effetti il 17enne difensore napoletano, approdato alla Lucchese dopo i trionfi con il Tau a livello giovanile, era partito fortissimo ma poi complice anche qualche problema fisico, ha trovato sempre meno spazio. Probabile che in organico venga rimpiazzato da un altro rampollo come Matteo Rossi, difensore classe 1993, in grado come lo stesso Barretta di giocare sia al centro ma anche da esterno. Sempre in tema di mercato pare ormai scontata la partenza di Nardi che ha molte richieste ed altrettante pretendenti dal campionato di Eccellenza: su tutte lo stesso Jolly Montemurlo fresco campione d’inverno. Intanto pero’ la squadra deve prepararsi alla delicatissima sfida di domenica prossima che la chiamera’ sul campo del Camaiore. E’ un derby, l’unico se vogliamo di questa stagione, e come tale andra’ affrontato con grande attenzione. Di sicuro Innocenti e i suoi ragazzi sanno che e’ vietato commettere altri passi falsi. Peraltro contro i bluamaranto di Ciucci, privi dello squalificato Federico Tosi ma anche di Mazzone e Lari, la Lucchese ripartira’ all’attacco e dal suo attacco che al momento pare il reparto che offre maggiori garanzie. Brega viaggia alla media di quasi un gol a partita; Chianese e’ rientrato palesando vivacita’ e giocate davvero importanti mentre il neoacquisto Chiarabini (ospite giovedi’ sera di “Curva Ovest”) ha subito dimostrato di avere classe e personalita’ sufficienti per dare un buon contributo alla causa rossonera.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento