Lucca più accessibile ai diversamente abili

LUCCA - “Lucca... diventare accessibile”. La Fondazione Banca del Monte e il Comune hanno presentato i primi percorsi accessibili per non vedenti e disabili in centro storico.

-

“Lucca… diventare accessibile”. La Fondazione Banca del Monte e il Comune hanno presentato i primi percorsi accessibili per non vedenti e disabili in centro storico, realizzati nella zona di piazza San Giovanni e piazza San Martino. Oltre ad una nuova rampa di accesso alla chiesa di San Giovanni, sono stati collaudati alcuni tratti di Loges, le superfici dotate di rilievi che segnalano ai non vedenti, tramite l’utilizzo del bastone, dove bisogna cambiare ciglio stradale per seguire un determinato itinerario. A provare il percorso, accompagnato dai rappresentanti delle istituzioni e dai giornalisti, Alessandro Rossetti, dell’Unione italiana ciechi, che al termine si è detto soddisfatto dell’iniziativa. Il collaudo è servito anche per evidenziare le cose da migliorare. In particolare, il percorso guidato, realizzato in pietra, a volte per i non vedenti non è distinguibile chiaramente dal resto della pavimentazione, che presenta irregolarità molto simili a quelle dei Loges. Bisognerà studiare delle soluzioni, come ha ammesso Alberto Del Carlo, Presidente della Fondazione Bml. Altri percorsi verranno realizzati da piazza Antelminelli fino a Porta Elisa e da piazza del Giglio fino alla Stazione ferroviaria. Prevista anche la realizzazione di rampe di accesso al Duomo, sulla facciata principale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento