Le Mura a casa Dotto, ArcAnthea virgiliana

BASKET - Biancorosse di Diamanti scena sul campo del San Martino di Lupari dove è cresciuta la giovane playmaker azzurra; la squadra di Mecacci a Mantova contro il Mirandola, avversario di tante battaglie negli ultimi anni.

-

Anche i campionati di basket entrano un pò alla volta nella loro fase calda. Nella A1 femminile siamo alla quinta di andata e Le Mura di coach Diamanti è idealmente impegnata sul doppio fronte campionato-mercato. Il campionato dice che incombe la difficile trasferta di San Martino di Lupari proprio nella tana di quella società padovana culla dorata nella quale è cresciuta, e diremmo piuttosto bene, Francesca Dotto. Dopo la sconfitta più che onorevole incassata contro lo Schio campione d’Italia la formazione di coach Diamanti vuol riprendere la marcia positiva che ne ha finora contraddistinto il cammino. Ma c’è anche il mercato con la voglia, o la necessità fate voi, di rimpiazzare la sfortunata Jillian Robbins. Il nome di Courtney Willis è ormai qualcosa di più di una semplice suggestione tanto che non ci meraviglieremmo di rivedere fra pochi giorni la forte americana sbarcare, anzi risbarcare a Lucca. E’ invece la settima nella Adecco Silver il campionato dell’ArcAnthea Pall. Lucca che viaggia a buona media, ma poteva essere anche migliore, con tre vittorie ed altrettante sconfitte. Dopo il blitz lucano di Matera, un’altra trasferta attende Parente e company di scena a Mantova sul parquet della Primavera Mirandola. Emiliani emigrati al di là del Po, avversari ormai consolidati e storici delle ultime stagioni. A loro è legato il ricordo della storica promozione del giugno 2012. Magari stavolta la posta in palio sarà meno importante ma ripetersi non sarebbe affatto operazione malvagia. Il tro Parente-Deloach-Conger è pronto a stupire ancora…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento