Assi viari, l’Auser Bientina lancia l’allarme idraulico

CAPANNORI - Il Consorzio di Bonifica Auser Bientina lancia l’allarme sicurezza idraulica sul progetto degli assi viari. Occorrono lavori per 43 milioni di euro, altrimenti il parere del Consorzio sul progetto sarà negativo.

-

Prima viene la sicurezza idraulica del territorio, poi eventualmente, le nuove opere. Così il commissario del Consorzio di Bonifica Auser Bientina, Ismaele Ridolfi, spiega la sua presa di posizione sul progetto degli assi viari. Anche gli eventi alluvionali dei giorni scorsi, ha detto Ridolfi, testimoniano le criticità della Piana di Lucca proprio nelle aree che dovrebbero essere attraversate del nuovo sistema tangenziale. Ormai è del tutto insufficiente calcolare l’invarianza idraulica, cioè realizzare nuove opere limitandosi a non aggravare la situazione, ha detto ancora Ridolfi, perchè queste zone vanno già sott’acqua. Per questo bisogna invertire le priorità. Servono oltre 40 milioni, 43 milioni di euro per l’esattezza, da impiegare per l’adeguamento dei rii e per otto aree naturali d’espansione. In caso contrario il Consorzio esprimerà parere contrario sul progetto in tutte le sedi competenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento