Lucchese non vuole sorprese a Chioggia

CALCIO D - Allenamento a Saltocchio perr i rossoneri che preparano con scrupolo la difficile trasferta sul campo della Clodiense. Pagliuca è confortato da recuperi importanti e pare orientato a schierare Zinetti come quota ‘95.

-

Si chiama voglia di vincere e va consumata su un prato verde che nel caso specifico sarà il “Ballarin” di Chioggia. Avversario di turno la Clodiense, reduce dalla batosta di Correggio, e battuta all’andata in modo netto con un secco 3 a 0. Ma quella ormai è un’altra storia. Casomai c’è da diffidare sulla voglia dei granata veneziani che hanno classifica tranquilla già, ma quanto orgoglio ? Tutto ciò non turba i sonni di Guido Pagliuca che è stato chiaro; una alla volta e senza troppi viaggi nel tempo, che non sia la partita della domenica stessa. Pagliuca vuol togliere pressione alla squadra, che già ne ha tanta, perchè sa che la tensione potrebbe giocare brutti scherzi. Lo conforta il recupero di giocatori importanti (Espeche, Chianese e Nolè) che gli rende le scelte relativamente più complicate. L’unico dubbio, forse il principale, riguarda l’utilizzo del ‘95, Sono perlomeno cinque i giovani di quella quota che aspirano ad una maglia da titolare. Da tale scelta dipenderà poi l’incastro delle altre pedine. Personalmente riteniamo che Zinetti sia favorito sui vari Foresta, Azzolin (appena sbarcato sul pianeta Lucchese), Papini e Pecchioli, che tra l’altro non è al meglio. L’impiego del laterale destro di scuola-Bari comporterebbe alcuni aggiustamenti quali il ritorno di Terlino a sinistra, uno tra Ghelardoni e Calcagni in mediana e l’avanzamento di Chianese alla trequarti nel ruolo che gli è più congeniale. Davanti sono in tre: Tarantino, Caboni e De Luca a giocarsi due maglie coi primi due favoriti rispetto all’aitante centravanti di Salerno.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento